.
Annunci online

danielabartalucci
Quella che potrebbe essere una grande possibilità.........


Diario


21 giugno 2009

Guadagnarsi la serie A

 

Fuori si sentono i suoni dei clacson di quella che sarà una lunga notte di festeggiamenti. Il Livorno ha vinto i play off in una grande partita, adesso siamo tornati in serie A. E’ una buona cosa per la città, non risolve i problemi, ma magari ci dà entusiasmo e un pochino di ottimismo.

Oggi pomeriggio finalmente qualche ora al mare, a dispetto delle previsioni da noi c’era un bel sole caldo, con documenti e giornali.

Ormai non si legge altro che dello scandalo che coinvolge il nostro premier, dalle foto alle rivelazioni delle ragazze in un crescendo veramente incredibile. Vi devo dire che io alla fine sono proprio allibita, ci si può allibire no?

Nel senso che io, chiamatemi ingenua, stupida, credulona, non pensavo, non mi immaginavo che con tutti i suoi noti difetti il nostro Berlusconi arrivasse a questo livello. Ma ci pensate che terribile tristezza? Essere ricco sfondato, avere potere, parlare e sedersi al tavolo con i grandi della terra, governare l’Italia, il paese più bello del mondo, la culla della cultura e delle civiltà, avere una bellissima famiglia, figli e nipoti, e ridursi a passare le serate raccontando barzellette, ascoltando Apicella che canta "O sole mio" e pagando le ragazze…….e poi è pure convinto anche che noi lo invidiamo. Invidiamo che? Piuttosto ci fa pena.

Il problema che il suo squallore umano si riflette sul nostro paese e su tutti noi, al punto però che qualcuno, persino tra i suoi fedelissimi, sta cominciando a prendere le distanze.

La questione è grottesca e drammatica.

Allora io qui faccio una riflessione da due soldi, proprio da cittadina comune. Siamo di fronte ad una crisi istituzionale gravissima, il Presidente del Consiglio dei Ministri è incapace di governare, ha dimostrato comportamenti eticamente discutibili, è soggetto a essere ricattato e soprattutto a coinvolgere in una vergogna senza fine le istituzioni confondendo residenze private, personaggi discutibili e affari di stato. Il tutto mentre, secondo le previsioni, 1 milione di posti di lavoro sono a rischio, aumenta la miseria e la disperazione delle famiglie. C’è da dare risposta alle popolazioni terremotate, alle fabbriche in crisi, c’è l’emergenza rifiuti e quella della criminalità.

Da cittadina, di sinistra ma non necessariamente, chiederei al maggiore Partito di opposizione di prepararsi intanto a vincere a man bassa ai ballottaggi e poi a dare battaglia per costruire una alternativa a questo governo e soprattutto a questo Capo del Governo.

Invece al Piddì che si fa? Si pensa al congresso, si contano i candidati, si aprono comitati, si comincia a dire chi sta con chi e chi contro quell’altro, senza peraltro mettere in fila una bozza di documento, uno straccio di piattaforma, una tesi, un elenco di cose da fare, tre idee.

E se invece si confermasse il povero Franceschini magari fino a dopo le regionali (che alla fine siamo a rischio anche in Toscana, Emilia, Umbria), si consolidasse e si radicasse il partito, si costruissero gruppi dirigenti un pochino più solidali, si facesse politica tra la gente (quando si va nei condomini e nei cortili i risultati arrivano, ve lo garantisco) non sarebbe un grande bene? Potremo farci vedere per un pochino di tempo uniti e solidali, per altri sei o sette mesi, facendo politica e costruire una alternativa politica e morale a questo indegno scempio delle nostre istituzioni. E’ proprio un’idea peregrina? 
 

A presto!




permalink | inviato da danielabartalucci il 21/6/2009 alle 0:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


Video del 18 maggio 2009

CERCA